Chi siamo

unnamed1

IPAB Maria Ceccarini
L’IPAB Maria Ceccarini nel 2009 ha ultimato la costruzione di una nuova struttura educativa sul territorio di Riccione. Volendo riaffermare l’opera della benefattrice Maria Boorman Ceccarini, personaggio dalle rilevanti capacità socio-assistenziali in ambito sanitario ed educativo, che nel 1891 costruì a Riccione il primo asilo infantile e due anni dopo l’ospedale, l’IPAB ha voluto realizzare una struttura all’avanguardia, che utilizzasse i più moderni sistemi costruttivi, le più evolute dotazioni impiantistiche e fosse improntato ai più moderni criteri pedagogici.

La gestione del servizio è affidata tramite gara d’appalto a Cooperativa Formula Servizi alle Persone, mentre le  funzioni di indirizzo, la supervisione e la verifica della rispondenza dei servizi  presentati in sede di gara, vengono mantenute dall’IPAB.

Cooperativa Formula Servizi alle Persone
Formula Servizi alle Persone è una cooperativa sociale che partecipa alla costituzione e diffusione del welfare locale insieme a partner istituzionale e ad altri attori del provato sociale della Romagna.
I servizi che la cooperativa gestisce vanno dalla prima infanzia agli adulti: sul territorio, infatti, Cooperativa Formula Servizi alle Persone gestisce nidi, scuole dell’infanzia, ludoteche, centri estivi, sportelli informativi per i giovani, servizi assistenziali e residenziali per persone con handicap, residenze per problematiche psichiatriche e residenze per anziani.

Oltre alla gestione dei nido Boorman Ceccarini, “Formula Servizi alle persone” lavora con le famiglie con altri servizi all’infanzia situati nel territorio limitrofo, come la Ludoteca “La Tana del riccio” a Riccione, il nido Brucomela di San Clemente, i servizi di prolungamento pomeridiano nelle scuole dell’infanzia del Comune di Misano ed il servizio di ausiliariato nei servizi alla prima infanzia del Comune di Rimini. Quindi la nostra cooperativa conosce la realtà e le necessità delle famiglie del territorio e cerca di concorrere alla costruzione della comunità educante, collaborando con le altre realtà che operano nella gestione dei servizi all’infanzia del territorio ed ha già rapporti consolidati con i Comuni del territorio